Si è svolto ieri 1 agosto 2012 il previsto incontro con la Direzione dell’ACI rappresentata dal Presidente Angelo Sticchi Damiani e dal Segretario Generale Ascanio Rozera; all’incontro erano presenti anche il Direttore Centrale dei Servizi Delegati dell’ACI V. Pensa, il Direttore Generale di Aci Informatica D. Bettarelli, l’assistente del Presidente di ACI Informatica L. Carbonari, il Responsabile delle Relazioni Sindacali di ACI Informatica L.F. Ventura.

All’incontro la RSU ha evidenziato i risultati realizzati dalle mobilitazioni delle lavoratrici e dei lavoratori di ACI Informatica e ha richiesto quale posizione intendesse assumere l’ACI in merito a quanto previsto dall’art. 4 del decreto legge 95/2012 (spending review) alla luce sia dei cambiamenti realizzati nell’articolato che delle interpretazioni della norma fornite dai rappresentanti politici e dagli organi tecnici del Governo.

Dopo un succinto dibattito sulle prospettive e gli scenari che si presentano di fronte all’ACI e all’ACI Informatica, la Direzione dell’ACI, pur condividendo le preoccupazioni manifestate dai lavoratori e dalle lavoratrici e la consapevolezza che siamo al termine solo della prima fase del processo in atto, ha teso a rasserenare le lavoratrici ed i lavoratori dichiarando quanto segue: “ACI Italia considera ACI Informatica strategica ed essenziale per l’Ente e la Federazione e dunque, coerentemente con la normativa vigente e in via di approvazione, l’ACI continuerà ad avvalersi di ACI Informatica nelle stesse modalità in essere e opererà verso la continuità ed il rafforzamento del rapporto”. La RSU e la Direzione dell’ACI hanno convenuto di verificare a settembre, a valle della conclusione dell’iter legislativo del provvedimento, la necessità di eventuali interventi volti a mantenere inalterato se non rafforzato il rapporto in essere fra ACI e ACI Informatica.

La RSU, preso atto di quanto dichiarato dai massimi responsabili della proprietà, ha riaffermato la volontà di lavoratrici e lavoratori di difendere attraverso tutti i mezzi necessari le condizioni ed il proprio posto di lavoro e al contempo ritiene positiva la presa di posizione dell’Ente in merito al mantenimento del ruolo di ACI Informatica nel gruppo.

Nondimeno la RSU e l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori ritengono necessario mantenere alto il livello di vigilanza rispetto alle iniziative che la direzione dell’ACI e di ACI Informatica assumeranno nei confronti del decreto legge 95/2012 e al contempo la mobilitazione nei confronti degli organi istituzionali e governativi.

La RSU e l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di ACI Informatica, pur esprimendo soddisfazione per la capacità di autorganizzazione e lotta, dichiarano di mantenere in atto la mobilitazione e lo stato d’agitazione al fine di essere pronti ad attivare le iniziative di lotta che si dovessero rendere necessarie.

La presente mozione è stata approvata all’unanimità dall’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Aci Informatica del 2 agosto 2012.

La RSU Roma, 2 agosto 2012

Pin It on Pinterest

Share This