Si è svolto oggi il previsto incontro con la Direzione in merito al punto 2 della “dichiarazione programmatica su trattative sindacali” sottoscritta dalla Direzione aziendale e la RSU in data 18/12/2012.

Dichiariamo da subito che l’incontro non si è concluso e riprenderà il prossimo mercoledì 27 febbraio; aggiungiamo che il nostro giudizio è ampiamente negativo.

Infatti in tale incontro la Direzione ha dichiarato che, anche su mandato del Consiglio di Amministrazione, intende perseguire la strada dei contratti di solidarietà e a tal fine ha incaricato l’Unione degli Industriali di Roma e del Lazio di aprire un tavolo di trattativa parallelo.

 

La RSU – nel riaffermare la posizione definita nell’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori con la mozione approvata all’unanimità l’11 febbraio 2013 – ha richiesto la continuazione dell’incontro mercoledì prossimo al fine di poter approfondire prima dell’incontro stesso il significato tecnico/politico dell’iniziativa della Direzione, che pare voler portare all’esterno dell’azienda la trattativa magari ricercando anche qualche soggetto sindacale più “addomesticabile”.

 

Tentare di spostare all’esterno il confronto sulle problematiche aziendali non esimerà certo azienda ed ACI dal pagare un prezzo pesante per una posizione aziendale scomposta e pretestuosa volta unicamente a preservare i privilegi di pochi a scapito delle lavoratrici e dei lavoratori.

La RSU, nel rinviare qualsiasi ulteriore considerazione a dopo l’incontro di mercoledì, ribadisce la determinazione delle lavoratrici e dei lavoratori a preservare le proprie condizioni di lavoro e di vita nel contesto dello sviluppo aziendale.

Al fine di definire insieme le posizioni e le iniziative da assumere nei confronti della Direzione è convocata una

ASSEMBLEA

giovedì 28 febbraio 2013 alle ore 9:30

in sala mensa

 

Si allega il verbale dell’incontro.

La RSU

25 febbraio 2013

 

Pin It on Pinterest

Share This