La RSU di ACI Informatica esprime sostegno e solidarietà alle lavoratrici ed i lavoratori delle  pulizie in sciopero contro l’illegittimo licenziamento di un loro collega da parte della nuova ditta, la società Helios, che ha iniziato a prestare il servizio sabato scorso 1 settembre.
Davvero un buon modo di presentarsi!!

Oltretutto a tutt’oggi, ancora, i lavoratori e le lavoratrici non hanno firmato i contratti con la nuova ditta.
Ricordiamo che sia i contratti nazionali delle ditte di pulizia, sia lo stesso capitolato d’appalto prevedono espressamente la clausola sociale, cioè il fatto che la ditta che subentra nell’appalto debba mantenere inalterati i livelli occupazionali (vale a dire assorbire tutto il personale in forza al momento della stipula del contratto, stipula fra Helios ed ACI Informatica avvenuta il 3 agosto scorso).

La RSU, appreso quanto accaduto, ha questa mattina avuto un primo incontro con la Direzione in merito a questa vicenda. In questo incontro la Direzione, nella persona del Dirigente Gresele, ci ha comunicato che ha chiesto alla ditta Helios spiegazioni a quanto avvenuto e che pertanto potrà darci una risposta adeguata solo successivamente alle risposte che le verranno fornite; ha però sottolineato che ACI Informatica ritiene necessario il rispetto della clausola sociale inserita nel capitolato d’appalto.

La Direzione ci ha anche comunicato che questa situazione può produrre problemi igienici, anche se la ditta di pulizie ha garantito il mantenimento dei servizi minimi (pulimento dei servizi igienici).

La RSU ritiene assolutamente ingiustificata qualsivoglia riduzione del personale delle pulizie e pertanto sollecita la Direzione di ACI Informatica ad intervenire per il rispetto delle norme, non vorremmo che la logica delle gare al massimo ribasso pregiudichi condizioni di lavoro e qualità del servizio. Pertanto riteniamo la nostra Direzione direttamente responsabile di quanto avverrà e sosterremo la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori delle pulizie anche a garanzia dei servizi igienici e della salubrità degli ambienti di lavoro.

La RSU 3 settembre 2012

 

Pin It on Pinterest

Share This