Informiamo Lavoratrici e Lavoratori che oggi, così come deciso nell’ultima Assemblea, abbiamo presentato la richiesta di incontro al Ministero della Infrastrutture e dei Trasporti (che riportiamo sotto).

Inviamo a tutt@ il relativo Comunicato Stampa

La RSU 2 maggio 2014

Comunicato stampa

Questa mattina una delegazione della RSU di ACI Informatica si è recata presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per consegnare una richiesta di incontro al Ministro on. Maurizio Lupi e al Vice Ministro on. Riccardo Nencini.

Con l’occasione vogliamo sottolineare la mancata convocazione della Rappresentanza Sindacale di ACI Informatica nell’incontro con le parti sociali, svolto lo scorso 30 aprile dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, malgrado l’impegno assunto dallo stesso Ministero nel corso del precedente incontro del 13 marzo, visto anche quanto stabilito dall’O.d.G. della Camera dei deputati n 9/1865-A/221 del 20/12/2013 e assunto dal Governo.

Vogliamo augurarci che si sia trattato di una “dimenticanza” a cui il Ministero porrà presto rimedio dando seguito alla nostra richiesta di incontro.

Per altro dai comunicati emessi dalle Federazioni nazionali del Pubblico Impiego a valle dell’incontro dello scorso 30 aprile, non è emersa alcuna proposta concreta da parte del Ministero ma solo l’annuncio di linee di indirizzo che non chiariscono né le modalità di realizzazione del progetto di riforma né tanto meno il destino delle migliaia di lavoratrici e lavoratori attualmente impiegati nel settore.

Non ci rimane dunque che riferirci a quanto pubblicato dai principali organi di informazione alla vigilia del Consiglio dei Ministri dello scorso 17 aprile come bozza del decreto 24 aprile 2014 n. 66, il “famoso” art. 14 nel quale il processo di accorpamento delle strutture ACI e Motorizzazione lasciava completamente fuori da qualunque considerazione i circa 500 lavoratori e lavoratrici di ACI Informatica prefigurandone di fatto il licenziamento, oltre a centinaia di altri dipendenti attualmente impegnati nelle strutture coinvolte dalla riforma.

Ovviamente non possiamo pertanto che essere fortemente preoccupati dall’assenza di attenzione verso lavoratrici e lavoratori che svolgono attualmente, con riconosciuta professionalità ed efficienza, tali servizi. Tanto più che nel caso dei dipendenti di ACI Informatica parliamo di lavoratrici e lavoratori a cui si applica il contratto metalmeccanico e che dunque non rientrano neppure nelle norme sulla mobilità dei dipendenti pubblici.

Vogliamo comunque augurarci che l’assenza di una proposta concreta da parte del Ministero derivi dalla volontà di approfondire il tema per individuare soluzioni che nel migliorare il rapporto della Pubblica Amministrazione con i cittadini contemperi la riduzione dei costi con la tutela dei posti di lavoro. Qualora così non fosse dichiariamo fin da ora la nostra ferma volontà di lottare con ogni mezzo necessario per soluzioni che valorizzino la natura pubblica dei servizi e la continuità lavorativa per tutti i lavoratori di ACI Informatica, dell’ACI, della Motorizzazione e delle relative società collegate.

La R.S.U. Aci Informatica 2/5/2014

————————————————————————————————-

Richiesta di incontro

Roma, 02 maggio 2014

Al Sig. Ministro delle Infrastrutture e Trasporti On. Maurizio Lupi
Al Sig. Vice Ministro delle Infrastrutture e Trasporti On. Riccardo Nencini

Oggetto: Comma 427 art.1 Legge di Stabilità 2014 e Ordine del Giorno 9/1865-A/221 Rosato. Richiesta di incontro

Egr. Sig. Ministro, Egr. Sig. Vice Ministro,
visto che nell’incontro svolto presso il Ministero in data 13 marzo 2014 la delegazione del Ministero ha dichiarato che la materia non era ancora stata calendarizzata, “rendendosi comunque disponibile ad aggiornare la rappresentanza sindacale non appena la materia
verrà calendarizzata”;
visto che in queste ultime settimane si sono susseguiti incontri fra i responsabili del Ministero e i vertici dell’Amministrazione ACI;
visto che nel frattempo continuano ad essere pubblicati articoli che annunciano decisioni, un giorno in un senso ed un altro nel senso opposto, in merito alla materia in oggetto;
visto che da tali atti possono derivare effetti gravi anche sulla condizione delle lavoratrici e dei lavoratori sia della Motorizzazione Civile che dell’ACI e delle relative società collegate;
la scrivente Rappresentanza Sindacale Unitaria Vi chiede la convocazione urgente di un incontro sulle problematiche in oggetto.

Distinti saluti
La RSU ACI Informatica
Per la Rappresentanza Sindacale Unitaria (Cobas lavoro privato – Fiom-Cgil) ACI Informatica
rsu@informatica.aci.it

Pin It on Pinterest

Share This