Le lavoratrici e i lavoratori di Aci Informatica riuniti in assemblea il 5 giugno 2013 esprimono solidarietà alla lotta dei lavoratori dei magazzini della logistica contro le condizioni di sfruttamento, anche in violazione del CCNL, realizzate dalle grandi compagnie della logistica (DHL, TNT, SDA, BARTOLINI etc.) e della grande distribuzione (Granarolo, Coop, etc).

Denunciano il tentativo autoritario di reprimere la libertà di sciopero attraverso un’interpretazione arbitraria dell’orrenda legge 146/90 operata dalla Commissione nazionale di garanzia sullo sciopero su spinta di Granarolo attraverso la prefettura di Bologna.

Rilevano che la spinta delle lotte autorganizzate che timidamente emergono nei luoghi di lavoro vede l’unità di padroni, governi e sindacati complici nel tentativo di restringere gli spazi di democrazia in fabbrica per soffocare sul nascere l’organizzazione autonoma dei lavoratori in lotta.

L’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Aci Informatica nel sostenere le lotte degli operai della logistica si batte per l’unità delle lavoratrici e dei lavoratori e la diffusione in tutti i luoghi di lavoro di organismi dell’autorganizzazione.

 

Mozione approvata all’unanimità

 

La RSU

5 giugno 2013

Pin It on Pinterest

Share This