Lo schema del Decreto PRA/MCTC approvato dal Consiglio dei ministri il 23 febbraio scorso e ora in discussione presso le competenti Commissioni di Camera e Senato, comporta: concreti rischi di perdite occupazionali per le lavoratrici e i lavoratori di ACI, ACI Informatica e delle società del settore; un prevedibile degrado dei servizi al pubblico e tutto ciò mantenendo inalterato il costo di bolli e tasse senza portare alcun risparmio ai cittadini che saranno, anzi, costretti a rivolgersi alle agenzie private con un aggravio di costi di oltre 100€.

 

I lavoratori di Aci Informatica pur condividendo l’obiettivo della riforma di realizzare un documento unico di circolazione ritengono necessario avviare un confronto istituzionale per rappresentare nelle sedi competenti i gravi rischi in ordine alla tenuta dei livelli occupazionali, alla qualità dei servizi offerti al cittadino, al prevedibile aggravio di costi per il cittadino e per lo stato insiti nel testo del decreto.

 

A sostegno della nostra richiesta di incontro (che alleghiamo) consegnata il 6 marzo 2017 al Ministro per le Infrastrutture e Trasporti On. G. Del Rio e al Vice Ministro R. Nencini, invitiamo tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori di ACI Informatica e di ACI a partecipare

 

VENERDI 10 MARZO 2017 dalle ore 9:00

PRESIDIO

al Ministero delle infrastrutture e Trasporti

Piazzale Porta Pia

 

RSU ACI Informatica 6 marzo 2017

 

20170303 Richiesta incontro MIT

Pin It on Pinterest

Share This