ACI, PRA e Motorizzazione – disegno di legge delega

5 Ago

Informiamo le lavoratrici ed i lavoratori che ieri pomeriggio è stato pubblicato sul sito del Senato il testo del disegno di legge delega n. 1577 “Riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, reperibile a questo indirizzo http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/00798577.pdf.

L’atto non risulta al momento assegnato ad alcuna commissione del Senato.

Di seguito riportiamo il testo dell’articolo che ci riguarda (pagg. da 30 a 32):

 

Art. 1.

(Accelerazione e semplificazione nei servizi per i cittadini e le imprese)

1. Al fine di ridurre la necessità dell’accesso fisico dei cittadini alle sedi degli uffici pubblici, il Governo è delegato ad adottare, entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi aventi a oggetto le modalità di erogazione dei servizi ai cittadini, in modo da assicurare la totale accessibilità on line alle informazioni e ai documenti in possesso delle amministrazioni pubbliche, ai pagamenti nei loro confronti, nonché all’erogazione dei servizi, con invio dei documenti al domicilio fisico ove la natura degli stessi non consenta l’invio in modalità telematiche.

2. I decreti legislativi di cui al comma 1 sono adottati sulla base dei princìpi e criteri direttivi desumibili dagli articoli 12 e 41 del codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, nonché dei seguenti:

……

i) anche al fine di contenere i costi connessi alla gestione dei dati inerenti alla proprietà ed alla circolazione dei veicoli, e quindi di realizzare significativi risparmi di spesa per l’utenza, introduzione di un’unica modalità di archiviazione finalizzata al rilascio di un documento unico contenente i dati di proprietà e di circolazione di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, da perseguire attraverso il collegamento e l’interoperabilità dei dati detenuti dalle diverse strutture, riorganizzando, anche mediante eventuale accorpamento, le funzioni svolte dagli uffici del pubblico registro automobilistico e dalla Direzione generale per la motorizzazione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

 

Nella relazione tecnica accompagnatoria, l’introduzione del documento unico dei veicoli viene giustificato come “norma che comporta risparmi per la finanza pubblica”, specificando che al momento l’ammontare del risparmio non è quantificabile ma verrà accertato dopo che verrà effettuata la creazione dell’archivio unico. Riportiamo di seguito la parte della relazione tecnica in questione (pag. 12):

 

 

 

 

 

 

 

 

Il testo dell’articolato è esposto in una forma piuttosto generica che lascia ampio spazio al Governo nella scrittura dei decreti legislativi attuativi.

Ricordiamo che, come già riportato nel comunicato dell’11 luglio, che alleghiamo, il disegno di legge delega ha un iter che prevede la sua presentazione ad una delle due camere del Parlamento e la sua successiva discussione nelle commissioni preposte e il passaggio in aula.

Questo iter si ripete per ognuna delle due camere con eventuale ulteriore terzo passaggio in aula in caso di ulteriori modifiche al testo.  Bisogna quindi considerare che durante la discussione della legge alle camere, che presumibilmente comincerà a settembre, il testo potrà subire delle modifiche.

 

Insomma una nuova fase ci attende a settembre, con tempi che potrebbero anche non essere brevi e che ci impone di seguire tanto l’iter parlamentare quanto i successivi provvedimenti governativi una volta che sarà approvata la legge delega.
Una fase che ci impone la massima allerta al fine di tutelare le nostre condizioni e il nostro futuro.
Da parte nostra siamo già al lavoro per condividere tutte le informazioni, consolidare i rapporti con le istituzioni e decidere insieme tutti i passi necessari.

 

SEMPRE UN MINUTO PIU’ DI LORO…..

 

Si ricorda che è in vigore lo STATO DI AGITAZIONE

 

La RSU

05  agosto 2014

 

Ancora nessun commento

Lascia un Commento

*
Per dimostrare che sei una persona (e non uno script spam), digita la parola di sicurezza mostrata in figura. Click sulla figura per ascoltare la parola via audio.
Premi per ascoltare il file audio della parola anti-spam