Radio Onda Rossa ha bisogno di noi

Radio Onda Rossa ha bisogno di noi

Condividi su

Radio Onda Rossa ha bisogno di noi

Come annunciato ieri in assemblea Radio Onda Rossa per poter continuare a trasmettere ha la necessità di acquistare un nuovo trasmettitore visto che il proprio ha oltre 25 anni di vita ed era già stato acquistato di terza mano e adesso sono evidenti i segni di un prossimo cedimento definitivo.

Come sapete Onda Rossa è uno spazio libero dove lavoratrici e lavoratori e chiunque si ponga su un piano conflittuale verso il sistema di sfruttamento sulle donne, gli uomini e la natura può esprimersi e sostenere le proprie ragioni. Una possibilità che noi stessi abbiamo sfruttato tante volte e in maniera fantastica con la trasmissione di 3 ore andata in onda lo scorso 20 maggio in merito alla nostra vertenza.

Proprio per mantenersi libera da qualunque condizionamento esterno Onda Rossa, nei suoi oltre 40 anni di vita, non ha mai voluto fare pubblicità e tanto meno legarsi a partiti, sindacati e qualunque soggetto che potesse limitare l’autonomia del collettivo che la tiene aperta.

In questi anni, le ingenti spese necessarie alla vita della radio (bollette, tasse, attrezzature ecc.) sono state coperte sempre esclusivamente con la sottoscrizione di ascoltatrici e ascoltatori, naturalmente chi trasmette dalla radio lo fa a titolo gratuito e anzi versando ogni mese un contributo alle spese della radio.

Dunque per comprare il trasmettitore nuovo – che costa 19.000 € – è stato necessario lanciare una sottoscrizione straordinaria, chiunque voglia dare il proprio contributo può farlo rivolgendosi a un delegato o delegata autorganizzata oppure attraverso le modalità messe a disposizione dalla radio (moneta elettronica ecc.) collegandosi al seguente indirizzo

https://www.produzionidalbasso.com/project/un-nuovo-trasmettitore-per-radio-onda-rossa/

Grazie per il vostro prezioso contributo.

Lavoratrici e lavoratori autorganizzati ACI Informatica

Condividi su