A fianco dei lavoratori e lavoratrici in lotta

A fianco dei lavoratori e lavoratrici in lotta

Condividi su

Come evidenziato nell’assemblea odierna, sono tanti i modi attraverso cui si cerca di reprimere le lavoratrici e i lavoratori. Nelle piazze e davanti i posti di lavoro con l’uso sempre più diffuso dell’azione poliziesca, con le denunce e l’asservimento della magistratura agli interessi padronali, con le campagne disinformative dei mass media, con i progetti di legge volti a disarmare le lavoratrici e i lavoratori dei propri diritti fino ad attaccare la stessa libertà di sciopero, con i procedimenti disciplinari pretestuosi e volti a togliere ai lavoratori perfino la libertà di parola e di critica.

Alessia e Lorenzo sono due lavoratori dello Spallanzani che sono incorsi in quest’ultima forma di repressione per aver denunciato alla radio le carenze del loro ospedale e in generale della sanità pubblica: carenze di organico, straordinari non pagati, turni di lavoro di oltre 11 ore consecutive, insomma tutte quelle condizioni che determinano anche un degrado dell’assistenza ai pazienti.

Già lo scorso 18 luglio abbiamo costruito un importante mobilitazione davanti allo Spallanzani, partecipata da numerosi lavoratori e lavoratrici di ACI Informatica. Quella mobilitazione ha impedito che Alessia e Lorenzo venissero licenziati come era nelle intenzioni della dirigenza ospedaliera, ma a ridosso di ferragosto è stato comunicato ai due lavoratori la sospensione dal lavoro senza stipendio a partire dal 1 settembre e fino al 31 dicembre 2017. Quattro mesi di sospensione per aver detto la verità e per cercare di migliorare il sistema sanitario ci sembrano un delitto che va restituito al mittente per questo si stanno costruendo iniziative di mobilitazione e informative su tutta la vicenda.

Un primo momento pubblico di incontro si terrà domenica 24 settembre 2017 presso il Casale Alba2, dentro il parco di Aguzzano. Sarà un’iniziativa cittadina di socialità con un pranzo sociale e di confronto per definire data e modalità di una successiva mobilitazione allo Spallanzani ed eventualmente alla regione e perciò è importante partecipare e far sentire la nostra voce: PERCHE’ LA SANITA’ E’ UN BENE DI TUTTE E TUTTI DA SALVAGUARDARE E MIGLIORARE!

Per visualizzare l’Evento Facebook cliccate qui.

Di seguito la locandina che pubblicizza l’evento:

 

La RSU di Aci Informatica 14 settembre 2017

 

Condividi su