Comunicato stampa – Incontro MIT del 21 marzo 2017

Comunicato stampa – Incontro MIT del 21 marzo 2017

Condividi su

Comunicato stampa – Incontro MIT del 21 marzo 2017

Roma, 21 marzo 2017

Questa mattina, martedì 21 marzo 2017, le lavoratrici e i lavoratori di ACI Informatica hanno svolto un nuovo presidio davanti il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti in merito allo schema di decreto legislativo relativo all’art. 8 comma 1 lettera d) della legge 7 agosto 2015 n. 124 “recante razionalizzazione dei processi di gestione dei dati di circolazione e di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi, finalizzata al rilascio di un documento unico” approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri dello scorso 23 febbraio.

Il presidio è stato indetto a supporto del secondo incontro convocato dal Capo di Gabinetto del Ministro On. Delrio, dott. Mauro Bonaretti, per entrare nel merito delle osservazioni al provvedimento presentate dalla RSU di ACI Informatica su richiesta dello stesso Capo di Gabinetto.

Ricordiamo che dalla lettura del decreto si ravvisano gravi problemi occupazionali per i lavoratori e le lavoratrici di ACI Informatica e dell’indotto, con possibili ricadute sugli stessi dipendenti del PRA e di ACI.

All’incontro il Capo di Gabinetto, dott. Mauro Bonaretti, ha rappresentato gli indirizzi politici del Ministero rinviandoci al Direttore Generale per la Motorizzazione, Arch. Vitelli, per gli approfondimenti tecnici sul testo del decreto.

Nel corso del lungo e approfondito incontro tecnico la delegazione della RSU di ACI Informatica ha rappresentato le criticità per le lavoratrici e i lavoratori attraverso una lettura articolata del provvedimento.

Sul tavolo sono stati affrontati due aspetti di carattere generale.

Riguardo la consistenza dell’Archivio PRA, e quindi delle sue funzioni esclusive sugli aspetti della proprietà e giuridico patrimoniali dei veicoli, il Ministero ha dichiarato di concordare sulle osservazioni presentate e quindi si è dichiarato disponibile a intervenire sull’articolo 1 dando evidenza della funzione del PRA quale archivio detentore dei dati giuridico patrimoniali e di proprietà dei veicoli, e conseguentemente a rendere coerente l’articolato con tale scelta.

L’altro aspetto che ha caratterizzato l’incontro riguarda l’architettura che governerà il rapporto tra l’Archivio Nazionale dei Veicoli e l’Archivio PRA ai fini dell’emissione del documento unico, e su questo le parti hanno mantenuto una lettura differente dell’articolato rinviando ad eventuali ulteriori approfondimenti.

La RSU di ACI Informatica ha apprezzato la disponibilità politica del Ministero al confronto sul merito ma permangono le preoccupazioni sugli aspetti del decreto sui quali ancora permane una diversità di lettura fra le parti.

A tal fine la RSU di ACI Informatica continuerà il percorso di confronto con gli organi istituzionali al fine di rimuovere qualunque elemento di preoccupazione sulla tenuta occupazionale, in primo luogo con le competenti Commissioni Parlamentari, e mantenendo la propria disponibilità a eventuali ulteriori incontri con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

RSU ACI Informatica 21 marzo 2017

 

Condividi su