• Noto programma televisivo, andato in onda sul Programma Nazionale e poi sulla Rete 1 della RAI dal 3 febbraio 1957 al 1º gennaio 1977. Veniva trasmesso quotidianamente (prima alle 20:50 e poi alle 20:30) tranne eventi eccezionali.
Una serie di filmati di intrattenimento venivano seguiti da messaggi pubblicitari e rappresentava un tipico appuntamento della famiglia italiana. Famosa la frase

    .1977. Carosello

    Noto programma televisivo, andato in onda sul Programma Nazionale e poi sulla Rete 1 della RAI dal 3 febbraio 1957 al 1º gennaio 1977. Veniva trasmesso quotidianamente (prima alle 20:50 e poi alle 20:30) tranne eventi eccezionali. Una serie di filmati di intrattenimento venivano seguiti da messaggi pubblicitari e rappresentava un tipico appuntamento della famiglia italiana. Famosa la frase "a letto dopo Carosello", che ha accompagnato i bambini dell'epoca. Il Capodanno 1977 andò in onda l'ultima puntata.

  • Il 1º febbraio hanno inizio le trasmissioni televisive a colori della RAI, con un ritardo di una decina d'anni rispetto agli altri paesi europei. Nel corso dell'anno saranno avviate le trasmissioni delle televisioni private locali Tivuesse Telesecolo, Antenna 3 Lombardia, Teleradio Milano 2.

    .1977. Rai a Colori

    Il 1º febbraio hanno inizio le trasmissioni televisive a colori della RAI, con un ritardo di una decina d'anni rispetto agli altri paesi europei. Nel corso dell'anno saranno avviate le trasmissioni delle televisioni private locali Tivuesse Telesecolo, Antenna 3 Lombardia, Teleradio Milano 2.

  • L Università viene occupata in risposta ad un agguato fascista che ferisce gravemente alla testa uno studente. Il PCI è alla ricerca del compromesso storico con la DC ai danni dei lavoratori. Lama, segretario della CGIL, indice un comizio su un furgone all Università, promettendo di bloccare l’occupazione e negando la parola agli studenti. Finirà con Lama costretto a correre giù dal furgone e darsela a gambe, sconvolto e sudato. Il furgone viene catturato e distrutto.

    .1977. Lama Cacciato dalla Universita

    L Università viene occupata in risposta ad un agguato fascista che ferisce gravemente alla testa uno studente. Il PCI è alla ricerca del compromesso storico con la DC ai danni dei lavoratori. Lama, segretario della CGIL, indice un comizio su un furgone all Università, promettendo di bloccare l’occupazione e negando la parola agli studenti. Finirà con Lama costretto a correre giù dal furgone e darsela a gambe, sconvolto e sudato. Il furgone viene catturato e distrutto.

  • Il 5 marzo il governo decide di abrogare alcune festività religiose e civili, con il dichiarato obiettivo di sfruttare maggiormente lavoratrici e lavoratori.
Vengono abrogati Epifania,  S. Giuseppe, Ascensione, Corpus Domini, SS. Apostoli Pietro e Paolo. Inoltre la festa della Repubblica e la festa
dell'Unità nazionale vengono spostate alla prima domenica di giugno e di novembre.

    .1977. Abrogazione Festivita

    Il 5 marzo il governo decide di abrogare alcune festività religiose e civili, con il dichiarato obiettivo di sfruttare maggiormente lavoratrici e lavoratori. Vengono abrogati Epifania, S. Giuseppe, Ascensione, Corpus Domini, SS. Apostoli Pietro e Paolo. Inoltre la festa della Repubblica e la festa dell'Unità nazionale vengono spostate alla prima domenica di giugno e di novembre.

  • Nel corso di durissimi scontri fra gli studenti e carabinieri, a Bologna, viene ucciso lo studente Francesco Lorusso. Al diffondersi della notizia, Bologna si trasforma in un campo di battaglia. Il carabiniere Massimo Tramontani, che ha esploso vari colpi per allontanare i dimostranti durante le cariche, viene accusato dell’omicidio e successivamente prosciolto.

    .1977. La Polizia uccide lo studente Lo Russo

    Nel corso di durissimi scontri fra gli studenti e carabinieri, a Bologna, viene ucciso lo studente Francesco Lorusso. Al diffondersi della notizia, Bologna si trasforma in un campo di battaglia. Il carabiniere Massimo Tramontani, che ha esploso vari colpi per allontanare i dimostranti durante le cariche, viene accusato dell’omicidio e successivamente prosciolto.

  • 3 maggio - Torino: prima udienza del processo contro i capi storici delle Brigate Rosse. Sedici giudici popolari inviano un certificato medico per dirsi affetti da

    .1977. Processo alle Brigate Rosse

    3 maggio - Torino: prima udienza del processo contro i capi storici delle Brigate Rosse. Sedici giudici popolari inviano un certificato medico per dirsi affetti da "sindrome depressiva" e perciò impossibilitati ad esercitare la loro funzione. Il processo non può cominciare.

  • Il 12 maggio migliaia di persone si ripresero il diritto di manifestare nell’anniversario della vittoria referendaria sul divorzio, sfidando il divieto imposto dal governo, con l’allora ministro dell’Interno Francesco Kossiga. Ci furono scontri con le forze dell’ordine e durante l’ennesima carica della polizia, a Ponte Garibaldi, Giorgiana Masi, studentessa del liceo Pasteur di 19 anni, venne centrata alla schiena, morendo durante il trasporto in ospedale.
L’inchiesta per l’omicidio si concluse nel 1981 con una sentenza di archiviazione del giudice istruttore Claudio D’Angelo “per essere rimasti ignoti i responsabili del reato”.

    .1977. Assassinata Giorgiana Masi

    Il 12 maggio migliaia di persone si ripresero il diritto di manifestare nell’anniversario della vittoria referendaria sul divorzio, sfidando il divieto imposto dal governo, con l’allora ministro dell’Interno Francesco Kossiga. Ci furono scontri con le forze dell’ordine e durante l’ennesima carica della polizia, a Ponte Garibaldi, Giorgiana Masi, studentessa del liceo Pasteur di 19 anni, venne centrata alla schiena, morendo durante il trasporto in ospedale. L’inchiesta per l’omicidio si concluse nel 1981 con una sentenza di archiviazione del giudice istruttore Claudio D’Angelo “per essere rimasti ignoti i responsabili del reato”.

  • Debutta nelle sale cinematografiche americane un film che avrebbe cambiato per sempre la cinematografia e lo show business: Guerre Stellari. Non esistevano i trucchi digitali, per cui largo ai modellini animati meccanicamente, robot con dentro attori in carne ed ossa, voci aliene fatte con versi animali miscelati al computer. Costò 11mila dollari, ne incassò oltre 775 milioni. Nella storia del cinema occupa il 22esimo posto per incassi, ma sarebbe il secondo posto al netto dell'inflazione (in moneta di oggi sarebbero più di un miliardo di dollari).

    .1977. Guerre Stellari

    Debutta nelle sale cinematografiche americane un film che avrebbe cambiato per sempre la cinematografia e lo show business: Guerre Stellari. Non esistevano i trucchi digitali, per cui largo ai modellini animati meccanicamente, robot con dentro attori in carne ed ossa, voci aliene fatte con versi animali miscelati al computer. Costò 11mila dollari, ne incassò oltre 775 milioni. Nella storia del cinema occupa il 22esimo posto per incassi, ma sarebbe il secondo posto al netto dell'inflazione (in moneta di oggi sarebbero più di un miliardo di dollari).

  • Contro la decisione del Governo di individuare Montalto di Castro come sito per la nuova centrale nucleare, la popolazione locale mostrò la sua contrarietà costituendo un Comitato antinucleare, realizzando le prime iniziative di protesta.
Il 20 marzo viene indetta la prima manifestazione, chiamata la

    .1977. a Montalto di Castro contro il Nucleare

    Contro la decisione del Governo di individuare Montalto di Castro come sito per la nuova centrale nucleare, la popolazione locale mostrò la sua contrarietà costituendo un Comitato antinucleare, realizzando le prime iniziative di protesta. Il 20 marzo viene indetta la prima manifestazione, chiamata la "Festa della vita", in località "Pian dei Gangani". Partecipano 8,000 persone venute da tutta Italia: lavoratori, studenti, contadini, attivisti politici e alcuni scienziati. Nasce qui il movimento ambientalista “di massa”.

  • Il sottosegretario agli interni Zamberletti viene arrestato con la pesante accusa di truffa, dopo le rivelazioni sullo scandalo della ricostruzione del terremoto del Friuli. Viene considerato il padre fondatore della moderna protezione civile italiana, con la nascita del Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio.
Nonostante le accuse, lo troveremo a gestire anche il terremoto in Irpinia nel 1980 (58.600 miliardi di spese «finiti nel nulla» o sperperate), a fare il presidente dello Stretto di Messina SpA nel 2002 e alla guida dell’Istituto Grandi Infrastrutture (“centro-studi” di imprese di costruzione con lo scopo di premere sugli organi istituzionali per ottenere modifiche e aggiustamenti legislativi in materia di appalti e concessioni a vantaggio degli investimenti privati.).

    .1977. Zamberletti arrestato per truffa

    Il sottosegretario agli interni Zamberletti viene arrestato con la pesante accusa di truffa, dopo le rivelazioni sullo scandalo della ricostruzione del terremoto del Friuli. Viene considerato il padre fondatore della moderna protezione civile italiana, con la nascita del Dipartimento della Protezione civile della Presidenza del Consiglio. Nonostante le accuse, lo troveremo a gestire anche il terremoto in Irpinia nel 1980 (58.600 miliardi di spese «finiti nel nulla» o sperperate), a fare il presidente dello Stretto di Messina SpA nel 2002 e alla guida dell’Istituto Grandi Infrastrutture (“centro-studi” di imprese di costruzione con lo scopo di premere sugli organi istituzionali per ottenere modifiche e aggiustamenti legislativi in materia di appalti e concessioni a vantaggio degli investimenti privati.).

  • Il 30 settembre un gruppo di fascisti di Balduina e Monteverde, usciti dalla sede del MSI di viale delle Medaglie d’oro, scortati da un blindato della polizia che gli fa da scudo, sparano indisturbati su un gruppo di giovani antifascisti intenti a volantinare per denunciare il ferimento con arma da fuoco di Elena Pacinelli avvenuto il giorno prima nella medesima piazza.
Walter Rossi, 20 anni, militante di Lotta Continua muore colpito da un proiettile alla nuca. La polizia presente in forze caricherà i compagni di Walter Rossi che tentano invano di soccorrerlo, consentendo la fuga degli assassini.

    .1977. Assassinato Walter Rossi

    Il 30 settembre un gruppo di fascisti di Balduina e Monteverde, usciti dalla sede del MSI di viale delle Medaglie d’oro, scortati da un blindato della polizia che gli fa da scudo, sparano indisturbati su un gruppo di giovani antifascisti intenti a volantinare per denunciare il ferimento con arma da fuoco di Elena Pacinelli avvenuto il giorno prima nella medesima piazza. Walter Rossi, 20 anni, militante di Lotta Continua muore colpito da un proiettile alla nuca. La polizia presente in forze caricherà i compagni di Walter Rossi che tentano invano di soccorrerlo, consentendo la fuga degli assassini.

  • Il presidente egiziano Anwar Sadat è il primo leader arabo a recarsi in visita ufficiale in Israele. Ha colloqui con il primo ministro israeliano Menachem Begin e parla davanti alla Knesseta, il parlamento di Israele, cercando un accordo di pace permanente. Gran parte del mondo arabo rimane oltraggiato dalla visita.

    .1977. stretta di mano tra Begin e Sadat

    Il presidente egiziano Anwar Sadat è il primo leader arabo a recarsi in visita ufficiale in Israele. Ha colloqui con il primo ministro israeliano Menachem Begin e parla davanti alla Knesseta, il parlamento di Israele, cercando un accordo di pace permanente. Gran parte del mondo arabo rimane oltraggiato dalla visita.

Correva l’anno 1977

Condividi su
Condividi su