40 ANNI! La Clip di Presentazione

Condividi su

13 febbraio 1976: le lavoratrici e i lavoratori di ACI Informatica (allora Sicreo) ottengono il primo accordo integrativo aziendale. Quaranta anni fa.

Fuori il Parlamento aumentava i poteri di repressione delle forze di polizia (la famigerata legge Reale) e varava l’austerità ai danni dei lavoratori (aumento delle tasse, blocco della scala mobile, abolizione di alcune festività). L’aborto era ancora illegale, punito con la galera da 2 a 5 anni per la donna incinta. A Seveso l’industria ICMESA sprigionava una nube tossica di diossina che produceva vittime, rendeva inagibile un intero pezzo di Italia e deformava i feti in gravidanza. Lo scandalo Lockeed certificava la corruzione partitica che intanto vietava la proiezione di “Ultimo tango a Parigi” condannandolo al rogo delle copie.

L’informatica moderna iniziava a muovere i suoi primi passi, con Bill Gates che fondava Microsoft e Steve Jobs che fondava Apple, verso l’invasione digitale che oggi conosciamo. Una trasformazione radicale che colpì anche ACI Informatica, nata proprio per garantire l’evoluzione digitale di ACI.

Ma intanto, il 13 febbraio 1976, si realizza il primo accordo sindacale a cui dobbiamo, tra l’altro, le 36 ore settimanali. Subito dopo i 52 dipendenti di allora eleggeranno i loro quattro rappresentanti sindacali.

In un mondo segnato da crisi e repressione, le lavoratrici e i lavoratori di ACI Informatica tracciavano allora l’avvio di un percorso che ci ha portato a quello che siamo oggi.

Sono passati 40 anni, tutto è diverso ma in effetti sembra che niente sia cambiato: ancora oggi tagli ai diritti dei lavoratori, attacchi alle donne, ambiente stuprato, corruzione partitica.

Anche ACI Informatica oggi è completamente diversa da allora, ma per fortuna non è cambiata la determinazione e la compattezza del corpo dei lavoratori nel tutelare e migliorare le proprie condizioni di vita e di lavoro.

In tutti questi anni l’autorganizzazione è stata la carta geografica con cui tracciare rotte, la lotta il mezzo per percorrerle.

Lotte che ci hanno visto partecipi non solo delle vertenze in azienda ma anche nella società, perseguendo il principio dell’unità di classe come mezzo necessario per la tutela di ognuna e ognuno. Perché sappiamo bene che non esiste l’isola felice e che è impossibile essere impermeabili a quanto accade nel mondo.

Ma intanto possiamo rivendicare con orgoglio quello che siamo oggi, il frutto di quaranta anni di battaglie.

Cercheremo di festeggiare questa felice ricorrenza nel migliore dei modi, con iniziative e pubblicazioni.

Cominciamo oggi con la clip dei quaranta anni, pubblicata sulla nuova versione del sito autorganizzati di ACI Informatica. Questo il link http://www.autorganizzati.org/wp2015/20160118/40-anni-la-clip-di-presentazione/

Sono passati quaranta anni, ma il corpo dei lavoratori di ACI Informatica –  inteso come entità astratta ma composta dall’insieme di corpi sentimenti e desideri delle donne e degli uomini che realmente la compongono – contiene un cuore che continua a battere forte.

Per questo ci permettiamo di dire che se avevamo 20 anni nel ’76, oggi ne abbiamo 18.

Tanti auguri.

Condividi su